BEATRICE: Senti io sarò anche tanto gentile e onesta, ma se tu continui a trattarmi così…

DANTE: Ma così come? Ma cosa vuoi di più dalla vita tua? Perché non mi lasci in pace  mentre scrivo

BEATRICE: Senti Dante, tu ora mi stai a sentire perché sennò  ti rifaccio io a Vita Nuova. Hai capito?

DANTE: Oh ma che paura guarda che mi fai con quel verde manto vestita di color di fiamma viva. 

 BEATRICE: Che tristezza di persona sei

DANTE: Ti ho elevata a figura letteraria che tutti conosceranno e studieranno nella storia, ma cosa vuoi di più?

BEATRICE: Ma chi ti ha chiesto niente? Le Muse non sanno di esserlo. Ti è chiaro? Non è che puoi continuare a scrivere cose su di me e pensare che la cosa a me passi inosservata perché io lo so che quella sono io.

DANTE: E tu fai a meno di leggere le mie cose

BEATRICE: Eh no! Sei tu che devi farla finita di scrivere su di me sennò io comincio a rispondere. Perché  io non ho mai risposto perché volevo rispettarti. Ma se tu continui a pensare che la cosa non mi ferisca

DANTE: Tu sei pazza. Io scrivo cose belle su di te

BEATRICE: Scrivi su qualche altra donna che non sa leggere tra le tue righe per esempio!

DANTE: Io scrivo su chi mi pare sul mio blog

BEATRICE: E io allora ti rispondo nella vita reale fino a che tu non mi rispondi PERCHE’ FAI COSI’. Dovresti darmi delle spiegazioni su questa cosa, ne ho bisogno.

DANTE: Non c’è scritto da nessuna parte e poi io non sono interessato a te nella vita reale. Non ti voglio incontrare e non lo farò mai.

BEATRICE: Però poi la mia vita reale ti piace. Ne hai bisogno sul tuo blog eh?

DANTE: La  realtà è una cosa, la letteratura  è un’altra

BEATRICE: Perché scrivi su di me e su di noi?

DANTE: Per sport!  Perché mi diverto e perché così non mi annoio. Mi diverte la tua curiosità e rabbia

BEATRICE: Ma io sono una persona vera con dei sentimenti e delle preoccupazioni.

DANTE: Che non ha niente da fare che leggere il mio blog forse

BEATRICE: Lo so che la tua curiosità è pari a quella di uno spillo, ma io so perché leggo il tuo blog. Solo che tu, diversamente da me,  non VUOI CHIEDERMI perché leggo le tue cose: PERCHE’ a te ovviamente non interessa, perché tu sei Dante che non può abbassarsi a simili curiosità.

DANTE: Le tue provocazioni sono pura isteria. Forse leggi le mie cose perché vuoi scrivere anche tu, ma non puoi perché sei una donna. Ad ogni modo non vedo perché dovrei interessarmi a questo genere di cose: io sono interessato alla letteratura  non a te.

BEATRICE: Hai ragione guarda: non serve che MI fai domande che non ti interessano. Concentrati sulle tue cose  e sulle domande che gli studiosi ti faranno su quello che hai scritto. Sei un egoista che non mi ama.

DANTE: Sì, sì continua continua, così poi scrivo tutto sul Paradiso. Vai vai dicevi?

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...