images (1)

Sì! Va bene, basta, sì avete ragione scusate! Che vergogna, non comunicarvi nulla e scomparire per delle settimane.

Ma adesso vi racconto tutto se volete. Hey mi passi il formaggio là? Grazie.

Sì però ognuno usi le sue posate sennò è un casino. Che fine ha fatto il tuo cuscino della sedia scusami? Io? E che ne so io: io ce ne ho due. Forse ti devo dare uno dei miei. Perché mi dici cogliona scusa? Guarda che è stato il tuo coso a stare sotto di me mentre io ci stavo sopra, non scambiamo “il pan con la polenta”! Ah ma questo pane è vecchiotto, certo che potevate andare a prenderlo ieri.

Non è possibile che fosse il mio turno come il vostro sguardo mi sembra suggerire. Sì ma avete fatto dei turni  così incasinati  che manco un cruciverba ti incasella la vita così. Ma dove c’era scritto che toccava realmente a me? Sul frigo? Ma scusate, ma quindi quello è lo schema reale per voi? No perché io pensavo fosse solo una mappa informativa generale di orientamento mensile. Ah sì, ora che me lo dite in effetti vedo bene cosa volevate dirmi con quello scarabocchio lì, sì sì è il mio nome. Ma insomma posso raccontarvi o dobbiamo stare tutte a fissare il frigo? Oh ok grazie.

Aspettate perché ho sete. Mi passi passi per favore l’acqua? Eh sì quella. Vodka russa al limone siciliano? Ma ragazze vi sembra il modo di far colazione questo, eh?Comunque dai perché sennò la pasta diventa fredda. Comunque vi stavo dicendo che ho trovato lavoro fisso!!Sì sì in cimitero! Pulisco le facce delle lapidi con acqua e sapone, cambio l’acqua nei vasi, accendo candele e sì insomma dò da bere a tutto quello che vedo, cioè fiori e candele a forma di fiori.

Maledette candele a forma di fiori: quelle sono le più infami.  Ma chi è che compra quelle cose che non sono né candele né fiori? Perché fanno questi acquisti. Eh sì ovvio che mi sbaglio quando annaffio, chiunque lo farebbe! Ti sbagli perché  sei là che annaffi tutto, bella tranquilla, e basta un niente e TA DAN becchi anche la candela camuffata da fiore che si spegne davanti a te. E allora dopo devo anche fare un secondo giro per riaccenderle tutte di nuovo. Con le mani tremolanti che mi ritrovo non riesco proprio a far muovere quella maledetta rotellina dell’accendino e alla fine mi stufo e PROPRIO mentre son là che sbuffo e sbuffo DA DAN era uscita la fiammella. E allora sapete cosa faccio? Opto per la praticità: un fiammifero a candela e via, problema risolto.  Sì, in parte diciamo, perché a fine giornata ho delle tasche così piene di scatolette di fiammiferi che sembrano la bocca piena di un criceto ad una cena a base di semi.

NO! Non scherzo, ma la cosa è stressante…

Aspetta, mi passeresti quell’invitante insalata russa vicino al tuo piatto?Sì sì! Proprio quella.  E’ il tuo piatto!!?? Beh allora fammi assaggiare il tuo piatto, che sta sotto la  tua insalata russa per favore. No?Perché no? Mamma mia, ho detto assaggiare, mica ti ci sputo sopra. Comunque se posso dirvi la verità sono un po’ stanca dopo la giornata di ieri. Sì perché non hai mai un attimo di pace in cimitero, MAI. Devo dir ciao a circa 3000 anime al giorno e io sono l’unica che va e viene  su per le tombe come un’anima in pena. Sì nel senso che vado e vengo, che mi muovo sù e giù per il cimitero a mettere in ordine tutto. Perché? Perché è tutto sottosopra e c’è da diventar matte! Guardate che c’è molto da fare, che vi pensate?Con un po’ di vento di quelli estivi di adesso e TA DAN è un disastro! E il giorno dopo mi trovo a terra tutti  i vasi che stavano sopra la tomba con i loro fiori sfracellati sull’erba. E allora io guardo i fiori, quelli che trovo per terra, ma che prima erano sul vaso, e li rimetto sul vaso…sì il vaso stava per terra anche lui chiaro, dove pensi che cada?

Visto?

Ve l’ho detto io che con un po’ di vento è tutto un casino! E per farvela breve, qui a voi, allora io prendo il vaso, lo rimetto sopra la tomba e così alla fine ho IL VASO con i fiori DENTRO il vaso che sta finalmente SOPRA la tomba… di un tizio sbagliato.

EH sì perché quando ti trovi i vasi per terra con i fiori che dal vaso son caduti per terra, come fai a capire di chi era il vaso?Di quella tomba a sinistra o di quella tomba a destra? Mica hai indizi. Forse può sembrare una sottigliezza, forse ALL’INIZIO, ma poi la cosa fa la differenza a LUNGO ANDARE, ve lo posso assicurare! Sì perché ieri infatti in una tomba, una signora “Rosolina Aguzza” aveva circa 10 vasi e io l’ho guardata dritta negli occhi senza imbarazzo e le ho detto “Ma scusi Signora, come è che lei ha dieci vasi e invece la tomba accanto neanche uno?Mi dica quello che ha visto.”

Forse con il temporale dell’altro giorno ho fatto casino o forse son arrivati i parenti e hanno fatto spese. Sì certo che potrebbero anche avvisare e che cavolo!! Mica posso memorizzare tutto io, mi lasci un fogliettino scritto DA ORA IN POI  2  vasi + 3 candele (normali speriamo). Ma sai quanto sarebbe più comodo per me?

Sì perché è la stessa cosa anche con le candele. Con la pioggia TA DAN BUIO e allora riaccendi le lucette dei lumini e delle candele e poi c’è sempre qualcuno che fa gli anni e dai allora soffia soffia auguri: allora lasciali che si divertano a farmi gli scherzi, e insomma LA VITA è davvero un soffio di vento in una giornata di compleanno.

Comunque vi dico un segreto che deve rimanere qua in tavola tra noi. Non lo deve sapere il mio boss. Sì una cosa un po’ delicata, esatto: allora sto per fare una cosa di una certa “elevatura” se posso permettermi. Sto perfezionando un dispositivo che mi permetta di dare da bere a tutte le piante senza che debba passare per ogni singolo vaso e pianticella. Un getto a raggio che si muove tutto attorno, avete presente? EH? Che ve ne pare?Sì esatto una cosa che mi faciliti il tutto, così dovrei finire circa 23 minuti prima.

NO! Non ho mai detto “23 minuti prima”. Vi dico di no. Sei tu che mi chiedi “PERCHE’ proprio 23 minuti?”. Non vi capisco: io ho detto solo che mi avrebbe facilitato di circa 23 minuti, CIRCA. E me lo ricordo bene che ho detto così. Non so “di preciso” quanto tempo però. Come potrei saperlo scusate?

Comunque per ora non sta funzionando molto perché ieri infatti mi è uscito un getto d’acqua troppo forte e così diretto che TA DAN mi son cadute in pochi secondi dieci candele e allora vai riaccendile con l’accendino che non va. E allora ho provato con i fiammiferi e me li son messi tutti e 70 circa in tasca, ma poi però per sbaglio sono inciampata su un qualche cosa  e TA DAN: mi sono caduti a terra tutti i fiammiferi e allora raccogli tutti i fiammiferi CIRCA. E già quello mi ha fatto perder tempo e poi quando ho alzato la testa ho visto che in realtà NON avevo spento il getto. Sì avevo pensato che era la prima cosa da  fare, ma in realtà poi l’avevo solo pensato e non l’avevo ANCHE FATTO e allora il getto stava andando ancora: continuava a colpire violentemente i vasi che erano caduti a terra, rotti come un guscio di un pulcino appena nato. C’erano tutti i cocci a terra e non si capiva se erano della tomba di destra o di sinistra e non riuscivo a mettere insieme le parti rotte, quale parte del vaso andava attaccata con l’altra, mi chiedevo. E mentre cercavo di avvicinarmi ad una soluzione ho pensato che stavo commettendo di nuovo l’errore di prima. E allora veloce veloce di istinto mi son messa a correre per spegnere il getto, più veloce che potevo, mentre quel maledettissimo spruzzava acqua, tutto attorno a se stesso, come un carro armato di prima linea. Solo che la sfortuna ha voluto che mentre correvo facevo cadere tutti i fiammiferi dalle tasche E LO vedevo bene IO, ma non potevo fermarmi perché dovevo prima di tutto spegnere l’acqua, per non commettere più gli stessi sbagli. E così ho fatto. Ho bloccato il tubo dell’acqua e il dispositivo si è bloccato subito dopo. Poi mi son messa a  raccogliere tutti i fiammiferi sparsi a getto per il cimitero, e con le prime luci della sera ho guardato l’ora e ho finalmente tirato un sospiro di sollievo: giornata terminata. ” Bene! Un’altra oretta: spengo luci, candele e lucette e si va a casa!”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...